Prestiti tra Privati Immediati: Come Funzionano e Come Ottenerli Senza Garanzie

L’accesso al credito attraverso un prestito è indispensabile in particolari momenti economici in cui devi affrontare delle spese non programmate o se vuoi invece raggiungere un obiettivo per il tuo futuro. Oggi grazie al web e alla digitalizzazione sono diverse le opportunità per poter effettuare una richiesta e ottenerla anche se non disponi delle normali garanzie previste da una banca. In questa prospettiva si colloca il prestito tra privati, una realtà con vantaggi sia se devi chiedere denaro sia se vuoi investire. In questa guida andremo a considerare come funzionano e come puoi ottenerli.

Cosa sono i prestiti tra privati immediati

Il termine stesso prestito tra privati è utile per farti comprendere come sia una tipologia di finanziamento non finalizzato, ovvero che ti permette di ottenere una liquidità senza necessità di dover acquistare un bene specifico, ma che prevede una differente tipologia di protagonisti rispetto a quelli ordinari. Infatti rispetto a un normale prestito in cui ti devi interfacciare con un istituto di credito, in questo caso particolare il rapporto avviene con un altro privato come nel tuo caso, il quale ti offre del denaro come forma di investimento personale.

Sono consentiti dalla Legge?

A questo punto ti potrebbe sorgere una domanda naturale riguardo la legittimità e la legalità di questa forma di prestito. La risposta è positiva, dato che il prestito ai privati è una realtà legale ed è un qualcosa di diffuso nel sistema economico in altre forme come nella concessione di soldi tra parenti o amici, oppure in eventuali finanziamenti da parte di un conoscente senza interessi. Oggi un prestito privato per essere considerato regolare deve rispettare una serie di caratteristiche basi:

  • Scrittura privata: deve prevedere una scrittura privata tra te in quanto debitore e il soggetto che svolge la funzione di creditore. Il contratto dovrà prevedere una marca da bollo e inoltre deve prevedere anche il pagamento dell’imposta di registro.
  • Interesse: al prestito dovrà essere applicato un interesse che varia in base all’importo che richiedi e alla tempistica di restituzione. ogni privato può stabilire quale sia il tasso più adatto, rientrando nei limiti previsti dalla legge 108/96, che indica quali sono i tassi oltre ai quale si considerare che un prestito sfoci nel reato di usura.
  • Conto corrente: il versamento dovrà essere tracciabile è quindi dovrai disporre di un conto corrente su cui ti verranno accreditati i soldi e dal quale effettuerai i pagamenti delle singole rate.
prestiti tra privati
Prestiti tra privati

Formule previste: conoscenti e social lendoing

Ma come ottenere un prestito tra privati in maniera diretta e sicura? Una soluzione può essere quella di affidarsi a un parente o a un amico che svolga questa tipologia di attività, ma nel caso in cui non si abbia questa opportunità, potrà essere molto utile affidarsi al web e alle piattaforme di social lending.

Questo termine può essere tradotto letteralmente come, prestito sociale, e prevede la possibilità di richiedere il prestito tra privati con una procedura sicura e che si svolge direttamente online. Infatti queste piattaforme permettono di farti incontrare in maniera virtuale con creditorie che mettano a disposizione il loro denaro per investimenti, facendo da tramite tra la tua richiesta e l’offerta di uno o più creditori.

La procedura è semplice e intuitiva, dato che una volta scelta tra le diverse piattaforme legalizzate quella da utilizzare, sarà necessario effettuare una registrazione e stabilire la tipologia di prestito. In base all’importo richiesto il sistema farà riferimento a uno o più investitori in modo da soddisfare la tua richiesta, indicando quale sia il tasso di interesse e le rate che dovrai restituire. Una volta accettata, la verifica dei documenti e la sottoscrizione avvengono completamente online.

Le garanzie nei prestiti tra privati

Il vantaggio di utilizzare una piattaforma per i prestiti tra privati è quella di permetterti di accedere a un finanziamento in modo anonimo, con la possibilità di richiedere anche una piccola somma e avere a disposizione il denaro nel giro di due giorni lavorativi. Inoltre sono molto flessibili sia per quanto riguarda la tempistica di restituzione sia per i tassi di interesse che sono più vantaggiosi rispetto a quelli bancari.

Infine avrai anche l’opportunità di ottenere il prestito senza busta paga o cedolino pensionistico, ma offrendo comunque una forma di garanzia, diversa, ma che dimostri la tua capacità di adempiere mensilmente alla rata del finanziamento. Ma quali sono le garanzie che devi offrire? Di seguito indichiamo quelle più richieste in questa tipologia di prestito.

  • Presenza di un reddito: devi dimostrare un reddito il quale sia adatto a permetterti il pagamento della rata. Ciò è possibile allegando la tua dichiarazione come privato, lavoratore autonomo o professionista, oppure la presenza di una rendita fissa come quella collegata a un fitto di un immobile o da un investimento.
  • Fideiussione: altra soluzione è quella di garantire il tuo prestito grazie a un fideiussore, ovvero un soggetto terzo che possa offrire un reddito certo e che sottoscriva insieme a te il contratto di finanziamento.