Prestito di 2000 Euro: Scopri Come Ottenerlo Anche Senza Garanzie

Se hai bisogno di un prestito di 2000 euro, potrai ottenerlo anche senza garanzie. Esistono infatti degli istituti di credito che erogano piccole somme di denaro anche per coloro che non hanno una busta paga e non possono fornire sicurezze sulle loro finanze.

Cos’è un prestito senza garanzie

I prestiti senza garanzie sono quei finanziamenti che vengono erogati da banche e finanziarie per coloro che hanno bisogno di liquidi ma non hanno modo di dimostrare di avere un reddito tracciabile e quindi sono considerati “a rischio”. Per somme più ingenti la busta paga è essenziale, perché in questo modo chi finanzia ha la certezza di avere indietro il denaro. Ci sono prestiti appositi per disoccupati, oppure piccoli prestiti che possono essere erogati ai clienti.

Alcuni istituti all’atto della compilazione vogliono conoscere però come andranno spesi, quindi bisogna dichiarare qualcosa che sia tracciabile. È essenziale distinguere il prestito senza busta paga da quello che richiede comunque una garanzia, come qualcuno che firmi e che si faccia garante di quell’importo qualora il richiedente non possa restituirlo. Solitamente le finanziarie offrono importi così bassi anche senza garanzie, tuttavia bisogna mettere in conto che vi sono dei tassi piuttosto elevati per la restituzione.

prestito di 2000 euro
Prestito di 2000 euro

Chi può richiedere un prestito senza garanzie

I prestiti fino a 2000 euro senza garanzie possono essere richiesti da disoccupati, stupendi, casalinghe. Talvolta vi sono dei pacchetti specifici pensati per le categorie e possono richiedere alcuni documenti. Ai disoccupati può essere richiesto di presentare gli ultimi CUD o buste paga, oppure l’estratto conto, agli studenti delle prove che oltre l’età confermino che si è maggiorenni e impegnati in un corso di studi, oltre alla prova di voler acquistare prodotti ad uso scolastico. Bisogna avere almeno 18 anni per richiedere un prestito, anche con capitale limitato. Solitamente vengono erogati fino a 75 anni ma qualcuno potrebbe mettere un veto sull’età, quindi è bene sempre leggere le indicazioni. Alcune banche offrono prestiti di 2000 euro anche a cattivi pagatori, proprio perché questi sono di importo limitato. Chi è stato segnalato al CRIF comunque deve dirlo all’atto della richiesta, pena un rifiuto del prestito.

Come fare richiesta di un prestito di 2000 euro

Per fare richiesta del prestito di 2000 euro bisogna presentare alla finanziaria o alla banca la documentazione idonea. Documento personale, eventuale documentazione che comprovi il proprio status come quello di studente, se si posseggono immobili anche atti che riguardino il bene oppure estratto conto bancario o busta paga anche datata prima della disoccupazione. Coloro che percepiscono un reddito dallo Stato sotto forma di disoccupazione, pensione, assistenza o altro devono includere questa all’interno dell’incartamento. Tutto ciò che può essere utile agli impiegati per effettuare verifiche e trovare anche una piccola fonte di reddito.

Nei casi in cui è chiesto in modo specifico la finalità della spesa bisogna dichiarare il vero e, una volta ricevuta la somma e spesa, bisognerà completare la documentazione con fattura, ricevuta o altra documentazione che provi la finalità dell’acquisto. Una volta che tutti i documenti sono stati raccolti trascorreranno un paio di settimane prima di conoscere l’esito della richiesta. Una volta approvato l’importo viene erogato nel giro di un paio di giorni sull’IBAN personale. Qualora vi sia un rifiuto sarà sempre specificato il motivo, affinché la persona possa modificare o implementare quanto richiesto. Non tutti gli istituti sono aperti a queste formule creditizie, la maggior parte delle banche infatti vuole una garanzia per l’erogazione di somme anche piccole. Chi non lavora e non ha un bene può chiedere ad un conoscente di firmare il prestito come garante.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]