Prestito Poste Italiane: Tassi, Calcolo della Rata e Opinioni

Tra i vari servizi offerti da Poste Italiane rientrano i prestiti. Vediamo quindi quali sono le principali tipologie di prestito offerte ai clienti.

Classico

Puoi richiedere questo finanziamento se hai comunque un conto corrente Bancoposta, scegliendo l’importo più adatto e utile per le tue esigenze di spesa, che è comunque variabile, da un minimo di 3.000,00 fino ad un massimo di 30.000,00. Puoi sceglierne anche liberamente la durata di questo finanziamento, che varia da un minimo di 24 mesi e fino ad un massimo di 84 per il suo rimborso.

Questo prestito è comunque rimborsabile, pagando delle rate mensili, che possono esserti addebitate sul tuo conto corrente, su una tua carta Postepay Evolution, dotata anche di codice IBAN, o diversamente puoi pagarle anche usando dei bollettini postali.

prestito poste
Prestito Poste

Flessibile

Puoi richiederlo e ottenerlo anche se non hai un conto corrente Bancoposta, ma devi essere titolare almeno di un libretto di risparmio postale e nominativo, su cui dovranno essere annotate le sue operazioni di pagamento e rimborso. Puoi sceglierne l’importo preferito e più adatto alle tue diverse esigenze personali di spesa, che varia da un minimo di 3.000,00 ad un massimo di 30.000,00.

Lo puoi rimborsare con rate mensili flessibili, con una durata minima di 36 mesi, fino ad una massima di 108. Puoi anche cambiare l’importo stabilito inizialmente per la rata mensile di rimborso di questo finanziamento, nel corso della sua durata complessiva, con la possibilità, di diminuirla o aumentarla. Ti cambia anche la sua durata complessiva se scegli di modificare l’importo iniziale della rata dovuta mensilmente, dal momento dell’ottenimento del prestito e dell’inizio del rimborso.

Hai anche la possibilità di saltare e posticipare la scadenza di una rata mensile di rimborso per difficoltà personali nei suoi pagamenti. Si tratta di un prestito Bancoposta che a differenza degli altri ha proprio questa diversa caratteristica.

Consolidamento

Puoi unificare le rate di rimborso mensili dovute, per più prestiti ottenuti, con il pagamento di una sola rata mensile ed una scadenza unica da rispettare con questa tipologia di prestito Bancoposta. Infatti questo tipo di finanziamento ti permette anche di fare un nuovo progetto di spesa personale, avendo maggiori soldi da spendere e per più prestiti ottenuti da rimborsare anche con il pagamento di una nuova ed unica rata mensile, che include anche l’importo delle loro rate mensili precedenti.

Lo puoi richiedere sempre, se hai un conto corrente personale o quello Bancoposta o se sei titolare e possessore di un libretto di risparmio postale e nominativo. Puoi richiederlo, anche per più prestiti Bancoposta da rimborsare, per un valore minimo di 15.000,00 e fino all’importo massimo di 50.000,00.

Ristrutturazione Casa

Lo puoi richiedere ed ottenere solo per ristrutturare la propria casa di residenza e quindi per sostenere delle spese per cambiare l’arredamento interno, con l’acquisto di nuovi mobili, armadi ed elettrodomestici e per fare dei lavori di riqualificazione energetica, che richiedono anche l’acquisto e l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici.

Ti è possibile richiederlo anche se hai soltanto un libretto di risparmio postale e ordinario, senza necessariamente un conto corrente personale o “Bancoposta”. Lo puoi ottenere con accredito sul tuo conto corrente bancario o su quello Bancoposta, oppure diversamente ti può essere pagato a rate, nel rispetto dei limiti di pagamento in contanti per ogni operazione, presso uno sportello dell’Ufficio di Poste Italiane. Puoi richiederlo per un importo minimo di 30.000,00 e fino ad un massimo di 60.000,00, rimborsabili in comode rate mensili.

Acquisto Casa

Lo puoi richiedere solo per poter acquistare la tua nuova casa o abitazione, per un importo minimo di 10.000,00 e fino ad un massimo di 60.000,00. Puoi rimborsarlo pagando delle comode rate mensili dovute, per una durata minima di 36 mesi e fino ad un massimo di 120 mesi. Le rate sono pagabili con addebito diretto sul tuo conto corrente, oppure con dei versamenti mensili e in contanti, fatti direttamente ad uno sportello dell’ufficio di Poste Italiane, con dei bollettini postali.

Mini Prestito Bancoposta

Lo puoi richiedere e ricevere solo se possiedi e sei titolare, di una carta Postepay Evolution e se hai un’età minima di almeno 18 anni e non superiore ai 70. Questo piccolo prestito ti viene accreditato sulla Postepay Evolution, che è dotata anche di un codice iban e quindi non devi necessariamente avere anche un conto corrente personale o Bancoposta. Puoi richiederlo per un importo minimo di 1.000,00, fino ad un massimo di 3.000,00, rimborsabili comunque, in 22 rate mensili, senza poter scegliere liberamente e in modo flessibile la durata di questo finanziamento.

Prestito Online

Lo puoi richiedere ed ottenere solo se hai un conto corrente Bancoposta ed hai attivato un servizio di Internet Banking, per poter fare delle operazioni online. L’attivazione del servizio di Internet Banking ti serve proprio per fare la richiesta di questo tipo di finanziamento con la compilazione e l’invio della domanda e per sottoscrivere anche il contratto di finanziamento interamente online e con una firma digitale. Puoi richiederlo per un minimo di 3.000,00 fino ad un importo massimo di 30.000,00, rimborsabili con delle rate mensili dovute, per una durata variabile, da un minimo di 24 mesi e fino ad massimo di 108.

Auto

Puoi richiederlo soltanto per finanziare l’acquisto di una tua auto nuova o usata, per l’importo minimo di 12.000,00 e fino ad un massimo di 30.000,00 che sono rimborsabili in 30 mesi e fino ad un massimo di 84. Devi anche presentare come documento aggiuntivo, rispetto agli altri documenti richiesti, un preventivo di spesa per il nuovo acquisto della tua auto, che permette di valutare quale importo di questo prestito può esserti adatto e sufficiente.

Fido Bancoposta

Lo puoi ottenere solo se hai un conto corrente Bancoposta e quando hai bisogno di prelevare delle somme in denaro maggiori di quelle consentite, superando anche il limite mensile del proprio stipendio o della propria pensione disponibile. Infatti ti può essere concesso, anche se non lo richiedi espressamente, se si determinano degli scoperti di conto corrente, prelevando una somma complessiva e mensile, maggiore degli accrediti dello stipendio o pensione personale ricevuti nello stesso mese.

Ti può essere concesso, con accredito diretto sul tuo conto corrente Bancoposta con una somma pari al valore di 1.500,00, 3.000,00, oppure 5.000,00. Il rimborso di questo fido avviene automaticamente, con gli accrediti di stipendio o pensioni di ogni mese, perché una quota parte di essi corrispondente alle rate di rimborso dovute, ti sono direttamente trattenute e addebitate sul conto corrente. Devi comunque presentare una fotocopia, di un documento di identità, della tessera sanitaria e di una busta paga se vuoi richiedere ed ottenere uno dei vari prestiti Bancoposta descritti, ad eccezione del fido.

Altre informazioni sui prestiti delle Poste

Tutti i vari prestiti descritti, ad esclusione del Fido Prestito Bancoposta, ti permettono anche di sottoscrivere una polizza per avere una copertura assicurativa, che serve a garantirti il pagamento delle rate di rimborso del loro capitale residuo, quando non puoi pagarle personalmente rispettandone la loro scadenza mensile, per insufficienza dei propri redditi disponibili.

Puoi avere la copertura assicurativa, con una maggiorazione della loro rata di rimborso mensile, anche di pochi euro. La rata mensile di questi prestiti si calcola comunque sommando la quota capitale e gli interessi passivi dovuti per ogni mese di rimborso. La quota capitale mensile si può calcolare dividendo l’importo del prestito Bancoposta ottenuto per il numero complessivo dei mesi di rimborso considerati per durata del finanziamento.

Gli interessi dovuti devono essere calcolati inizialmente, per ogni anno di rimborso, sul debito residuo di ogni prestito, per poi dividerne l’importo ottenuto per 12 mesi, per sapere quanti sono quelli mensili da pagare. Essi si calcolano facendo il prodotto tra il tasso di interesse applicato e il capitale o debito residuo, che per il primo anno corrisponde, all’importo dell’intero finanziamento ottenuto. La rata di rimborso calcolata con la procedura descritta avviene usando un sistema di ammortamento italiano.

Hai anche la possibilità di annullare una loro richiesta di finanziamento entro 14 giorni successivi da quando il prestito è stato ottenuto. Si possono estinguere anticipatamente e senza penalizzazione, anche questi prestiti Bancoposta, come previsto per altri finanziamenti. I tassi di interesse specificatamente applicati, per ognuno dei prestiti descritti, puoi conoscerli, avendo un preventivo di finanziamento, oppure consultando un foglio informativo, con il riepilogo delle condizioni contrattuali applicate, per la tua richiesta accettata, di un prestito Bancoposta.