Prestito per Casalinghe: Scopri le Migliori Offerte per Chi Non Lavora

Se ti serve un prestito ma non hai una busta paga o un reddito dimostrabile, ottenere la liquidità di cui hai bisogno per i tuoi interessi può essere difficile anche se non impossibile. In un certo senso, nonostante le procedure privilegiate e più snelle per l’accesso al credito siano quelle che prevedano i due requisiti di cui sopra, sono presenti diversi modi per ottenere un prestito anche senza lavorare: presentare un garante, oppure prestando una garanzia di tipo immobiliare o reale.

Ottenere un prestito per casalinghe

Quello della casalinga è un lavoro fatico e sicuramente a tempo pieno, tuttavia molto spesso non coincide con uno stipendio e non è considerato un lavoro dai maggiori istituti bancari, principali figure a cui rivolgersi quando si ha bisogno di un prestito. Nonostante per l’erogazione di prestiti solitamente la banca richieda un reddito o un’entrata fissa mensile, da qualche anno è possibile rivolgersi ad alcuni istituti di credito bancari per ottenere piccoli prestiti sotto forma di finanziamento. Le cifre sono modeste, i tassi di interesse non molto elevati, e le rate per la restituzioni molto piccole. Un prestito del genere potrebbe essere una buona idea per comprare utensili o strumenti nuovi per la casa, con la possibilità di rientrare nel prestito a piccole dose, accantonando man mano risparmi. Per avere ulteriori informazioni è bene rivolgersi direttamente alla propria banca, la quale saprà dare informazioni più specifiche nel merito e sulla possibilità di ottenere tale forma di finanziamento per casalinghe.

prestito per casalinghe
Prestito per casalinghe

Cosa succede se non hai una busta paga

Chiedere un prestito anche per te che sei una casalinga è cosa facile, ottenerlo invece è molto difficile. A seguito anche delle contratture economiche che da anni si trascinano e del coinvolgimento sempre più diretto delle banche nell’accesso al credito, ottenere prestiti senza avere la possibilità di dimostrare un reddito fisso è molto difficile. Questo perché le procedure ormai condivise dai circuiti bancari più famosi prevedono delle procedure simili: verifica della crif del richiedente, constatazione di un’entrata mensile fissa da cui sottrarre la quota mensile – al netto di interessi – per rientrare nel prestito, e infine l’erogazione dello stesso.

Inoltre, è necessario possedere un’età che non sia inferiore ai 18 anni e non superiore ai 75. Se, nel caso in cui ti trovi nella situazione di essere un casalinga senza busta paga, non puoi ottenere prestiti in maniera semplice ma devi prestare determinate garanzie che possono essere di due tipi: la prima è quella di chiedere a qualcuno di farti da garante, la seconda è prestare una forma diversa di garanzia, di solito insistente su beni reali o materiali.

Prestiti per casalinghe con garante

Se sei una casalinga e vuoi richiedere un prestito senza busta paga, la cosa migliore che puoi fare è trovare qualcuno che ti faccia da garante, ovvero si assuma la responsabilità di rientrare nel debito che hai contratto con la banca al posto tuo, nel caso tu non riesca a soddisfare quanto dovuto. In termini giuridici, il negozio stipulato fra te, banca e garante, è quello del prestito fideiussorio: in questo modo la banca assume le garanzie che reputa ottimali per rientrare nel prestito ed eroga la liquidità richiesta .

Anche qui, comunque, c’è da fare qualche precisazione poiché il garante sarà soggetto agli stessi controlli che la banca opererà su di te: in tal senso è necessario che possieda requisiti reddituali e anagrafici compatibili con quelli richiesti per garantire alla banca la tranquillità necessaria; in questi casi sono molto ghiotti i garanti che hanno un contratto a tempo indeterminato – meglio se statale – o una pensione.

Prestiti per casalinghe senza garante

Se, invece, sei una casalinga che cerca un prestito ma non ha un garante a cui chiedere, puoi accedere ad altre forme di garanzia per poter tranquillizzare la banca e ottenere quanto desiderato. La legge individua altre forme di garanzia. Innanzitutto se sei una casalinga senza stipendio che desidera un prestito puoi disporre una garanzia immobiliare, impegnandoti a coprire il prestito con la vendita dell’immobile in caso di insolvenza. Accanto a ciò è possibile porre a garanzia anche un prestito cambiario oppure una rendita: valuta bene però che il prestito cambiario è molto importante e può comportare sanzioni serie in caso di scopertura.

Le rendite, invece, come l’affitto di un immobile o un assegno di mantenimento, sono garanzie ben accolte dalle banche. Nello specifico, però, entrambe queste forme devono essere documentate fin nei minimi dettagli: serve la registrazione del contratto di locazione nel caso della rendita, mentre per l’assegno l’ordinanza del tribunale che lo dispone. Questi sono i modo in cui è possibile ottenere un prestito per casalinghe pur in assenza di stipendio: l’importante è valutare bene il piano di rientro per avere la certezza di non avere problemi futuri.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]