Prestito a Fondo Perduto: Ecco Come Ottenerlo Senza Garante

In alcune circostanze ci si potrebbe ritrovare ad affrontare uno stato di disoccupazione e, allo stesso tempo, avere l’esigenza di un prestito per dare vita ad un progetto o semplicemente per rispondere a degli imprevisti che richiedono una determinata somma di denaro.

In una situazione di disoccupazione è facile immaginare che non si tratta di uno scenario che potrà soddisfare requisiti richiesti dagli istituti finanziari, i quali solitamente preferiscono clienti che possono presentare un documento di reddito come la busta paga; se non si riesce a trovare una persona disponibile a fare da garante, l’unica strada possibile diventa quella dei prestiti a fondo perduto per i disoccupati.

I prestiti a fondo perduto hanno lo scopo di rispondere a determinate esigenze al fine di migliorare le condizioni economiche di soggetti appartenenti a determinate zone geografiche in difficoltà. Con questa breve guida verrà trattato l’argomento circa i prestiti a fondo perduto riservati ai soggetti privi di impiego, quindi disoccupati, e sarà spiegato come poterli ottenere.

Cosa sono i prestiti a fondo perduto

I prestiti a fondo perduto per disoccupati sono particolari tipi di finanziamento che prevedono venga restituita solo una parte dell’importo totale concesso.

Risulta facile comprendere, rapidamente, che non si tratta di un tradizionale prestito che viene erogato normalmente dalle banche e dalle società finanziarie, ma si tratta di somme che vengono stanziate da enti pubblici al fine di promuovere lo sviluppo dell’economia del Paese o di un’area geografica in particolare. Un esempio potrebbe essere fornito dai prestiti a fondo perduto riservato a giovani in condizione di disoccupazione che vivono nel Sud Italia.

prestito a fondo perduto per disoccupati
Prestito a fondo perduto per disoccupati

Solitamente chi stanzia somme da destinare ai finanziamenti a fondo perduto per disoccupati è l’Unione Europea, la quale può indire dei bandi in modo autonomo oppure in modo indiretto, vale a dire tramite i singoli Stati o le singole Regioni. I fondi destinati ai prestiti a fondo perduto vengono gestiti da Invitalia, chi è interessato ad ottenere dei finanziamenti di questo genere si riferirà sempre a quest’Agenzia.

Occorre specificare, anche se può apparire superfluo, che i prestiti a fondo perduto non vengono erogati immotivatamente, magari si pensa che vengono concessi solo perché il richiedente è un disoccupato, ma hanno lo scopo di promuovere e far crescere lo sviluppo economico del Paese o di una sua zona, perciò saranno destinati quelle persone che, rispettando i requisiti indicati in ciascun bando (ad esempio in alcuni casi viene promossa l’autoimprenditorialità femminile, in altri casi l’occupazione giovanile), hanno l’intenzione di avviare un’attività; solitamente i soggetti che vengono favoriti sono persone che intendono avviare una ditta individuale ( come da lavoratore autonomo), una microimpresa o un’attività in franchising.

Il vantaggio offerto da questo tipo di prestito non riguarda solo punto di vista economico, costituito appunto dal netto risparmio rispetto ai prestiti personali classici.

Come ottenere un prestito a fondo perduto per i disoccupati

Innanzitutto, occorre sapere che per ottenere i prestiti a fondo perduto riservati ai disoccupati è necessario controllare periodicamente la pubblicazione dei bandi dedicati. Sarà necessario, nella maggior parte dei casi, iscriversi al sito di Invitalia, sarà così possibile compilare la richiesta online e sarà possibile scaricare tutta la documentazione da sottoscrivere e rimandare all’Agenzia stessa.

Per questa tipologia di prestiti non vengono richieste garanzie economiche, ma bisogna dimostrare di meritare il fondo per il quale si fa richiesta. Infatti i prestiti a fondo perduto per i disoccupati vengono erogati a favore di chi presenta un progetto innovativo dimostrando di possedere determinate competenze per poter realizzare il progetto presentato. Sarà preferibile presentare il business plan dettagliato dell’attività che si desidera avviare.

Il documento dovrà contenere le spese dettagliate che si intendono affrontare con il finanziamento per il quale si fa richiesta, allegando i preventivi ricevuti dai rivenditori ai quali ci siamo rivolti in precedenza. Ogni bando contiene la lista specifica delle spese ammesse e non sarà, quindi, possibile fare richiesta per spese personali. Presentando un progetto che promuove un’iniziativa innovativa aumentano che chance di ottenere il prestito a fondo perduto per i disoccupati, uno strumento economico molto importante per dare vita all’economia vacillante di alcune zone o interi paesi.